Vuelta 2018 Mondoñedo – Faro de Estaca de Bares Mañón: il pronostico e dove vederla, partenza h 14,00

Nel giro di due giorni alla Vuelta a España sono riuscite a sbloccarsi le uniche due squadre World Tour che ancora non avevano ottenuto alcun successo in questo 2018 in gare facenti parte del massimo circuito dell’UCI: ieri ce l’aveva fatta il Team Dimension Data con lo statunitense Ben King, oggi invece un’altra fuga vincente ha fatto esultare l’australiano Simon Clarke e tutta la EF Education First-Drapac. Per ritrovare l’ultima vittoria di Clarke bisogna tornare indietro al marzo del 2016 quando riuscì ad aggiudicarsi il GP di Larciano, alla Vuelta invece aveva vinto nel 2012 sul traguardo in quota di Estación de Valdezcaray sempre con una fuga da lontano nella prima settimana di corsa.

l gruppo principale, tirato dagli uomini della Sky aveva scollinato sull’Alto El Marchal con circa sei minuti di ritardo dai primi, ma nel finale è stato evidente il tentativo di lasciare andare la maglia rossa: al traguardo il ritardo è stato di 4’55” ed il recupero è avvenuto tutto per i vari giochi tattici dei tre fuggitivi e non per un reale cambio di ritmo. Con il sesto posto al traguardo, il francese Rudy Molard ha quindi conquistato il primato in classifica con 1’01” di vantaggio su Michal Kwiatkowski, 1’08” su Emmanuel Buchmann, 1’11” su Simon Yates e 1’13” su Alejandro Valverde. Invariati i distacchi tra tutti i favoriti.

Nella giornata in cui la EF Education First-Drapac conquista il primo successo stagionale nel World Tour, sorride anche la Groupama-FDJ che proprio con Molard ha spezzato una lunga statistica negativa: era infatti da 13 anni che un corridore del team di Marc Madiot non si trovava a guidare la classifica generale di uno dei tre Grandi Giri, l’ultimo a riuscirsi era stato l’australiano Bradley McGee alla Vuelta 2005 (dalla seconda alla quinta tappa) quando ancora la maglia di leader della corsa

CICLOWEB

Una rara tappa pianeggiante. Più che le due brevi ma puntute asperità, troppo lontane dal traguardo per essere effettivamente pericolose, gli sprinter dovranno temere i tratti esposti al mare -e alle Saline di San Pedro- in cui il vento potrebbe spirare con insistenza.

Corsa trasmessa da EUROSPORT

Trenta minuti prima dell’inizio del match potrete consultare il nostro canale Telegram per avere link utili e notizie su dove vedere il match se disponibili online

 

(Visited 34 times, 1 visits today)