UEFA Nations League: ecco favoriti e outsider di ogni gruppo. Italia in Lega A, Gruppo 3

Questa settimana parte la nuova UEFA Nations League, competizione che vi abbiamo spiegato QUI. Oggi ci dedicheremo a una panoramica di Leghe e Gruppi, con relativi favoriti al betting.

Ricordiamo che la composizione delle quattro leghe segue il ranking UEFA, esattamente così:

LEGA A: dal 1° al 12° posto

LEGA B: dal 13° al 24° posto

LEGA C: dal 25° al 39° posto

LEGA D: dal 40° al 55° posto

LEGA A

La nuova UEFA Nations League è stata scelta per sostituire le amichevoli internazionali con sfide importanti tra le giornate dei grandi campionati. Le nazionali sono state divise in diverse sezioni basandosi sul sistema del ranking, con promozioni e retrocessioni a far parte delle regole. La Lega A consta di dodici squadre divise in quattro gruppi, con i vincitori di ogni gruppo qualificati per il torneo finale. La battaglia per raggiungere le semifinali e possibilmente lottare per il trofeo saranno intense, con margine d’errore minimo.

Gruppo 1

Il Gruppo 1 include gli ultimi due vincitori del Mondiale, Francia e Germania, con l’Olanda pronta a fare da outsider. I Blues potrebbero continuare a far bene dopo l’exploit in Russia, con la Mannschaft chiamata a risollevarsi dopo un fallimento in un grande torneo davvero raro.

Gruppo 2

Il Belgio è favorito per vincere il Gruppo 2 su Svizzera e Islanda, che hanno ottenuto grandi risultati in questi anni. I Red Devils di Roberto Martinez sono finiti terzi al Mondiale, e la generazione d’oro cercherà un’altra possibilità per raggiungere grandi obiettivi.

Gruppo 3

Il Gruppo 3 è il più equilibrato, con Italia, Portogallo e Polonia a competere per un posto nella Final Four. Gli Azzurri hanno la missione di rimediare all’assenza in Russia, ma dovranno vedersela con nomi come Cristiano Ronaldo e Robert Lewandowski.

Gruppo 4

La Spagna è la più quotata a prevalere nel Gruppo 4, ma la Croazia finalista di Russia 2018 e la semifinalista Inghilterra proveranno a dire la loro. La Roja dovrebbe essere preparata meglio a questo appuntamento, con Luis Enrique in carica dopo aver preso il posto del ct ad interim Fernando Hierro, alla guida della squadra al Mondiale. Nelle quote vincitori della UEFA Natioms League, Germania e Spagna sono le favorite a sollevare la coppa, con anche Belgio e Francia quotate per la vittoria.

 

LEGA B

Le nuove scommesse sulla UEFA Nations League B riguardano quelle squadre che possono guadagnarsi il diritto di competere con le grandi d’Europa nella prossima edizione della competizione. Questo concetto è nato per sostituire le amichevoli internazionali nelle partite previste tra le giornate dei grandi tornei. Le Nazionali sono state divise in diversi gironi basati sul sistema del ranking, con promozioni e retrocessioni a far parte delle regole. Secondo il programma della UEFA Nations Lega B, ci sono quattro gruppi da tre squadre, con i vincitori che accedono alla Lega A nel 2020-21 e le ultime che retrocedono nella Lega C. Questo porterà a sfide molto intense, con poco margine d’errore.

Gruppo 1

Il Gruppo 1 sembra aperto, con Slovacchia, Ucraina e Repubblica Ceca sorteggiate insieme. La Slovacchia è quella che ha raggiunto i migliori risultait nelle ultime competizioni, avendo raggiunto la fase ad eliminazione diretta ad Euro 2016 prima di perdere contro la Germania.

Gruppo 2

La Svezia è favorita per il Gruppo 2, insieme a Russia e Turchia. Gli Scandinavi hanno raggiunto un grande risultato battendo la Svizzera agli ottavi prima di perdere contro l’Inghilterra.
Anche la Russia, da paese ospitante del Mondiale, ha impressionato, battendo la Spagna ai rigori prima di perdere contro la Croazia dal dischetto.

Gruppo 3

L’Irlanda del Nord è l’outsider nel Gruppo 3, con Austria e Bosnia ed Erzegovina che potrebbero finire sotto. Comunque, hano dimostrato di poter sovvertire i pronostici qualificandosi agli ottavi di Ero 2016.

Gruppo 4

I bookmakers credono che la Danimarca è la squadra da battere nel Gruppo 4 dopo aver chiuso il girone del Mondiale al secondo posto contro i futuri vincitori della Francia. Ma il Galles ha Gareth Bale pronto a fare da leader, mentre l’Irlanda è sempre pronta a combattere.

Lega C

Gli appassionati sperano in una furiosa battaglia per guadagnarsi la promozione dalla nuova Lega C della UEFA Nations League alla Lega B. Lo sperano anche perché, per chi riesce a ben figurare ci sono anche speranze di trovare un posto a Euro 2020.

In generale è tutto il concetto della Nations League ad essere stato concepito per rimpiazzare le amichevoli con match che hanno una posta importante in palio, in mezzo alle principali competizioni.

Le squadre sono state divise in gruppi in base al ranking UEFA, con promozioni e retrocessioni che fanno parte del sistema globale.

Nella Lega C ci sono così quattro gruppi: uno da tre squadre e tre da quattro squadre. Le quattro nazioni vincitrici dei rispettivi gruppi si guadagnano l’accesso alla Lega B per la Nations League 2020-21, mentre le peggiori 4 retrocederanno in Lega D.

Tale sistema dovrebbe garantire fascino e mordente ai match, perché con così poche partite ogni errore potrebbe risultare fatale.

Gruppo 1

Nel Gruppo 1 la Scozia è la logica favorita, anche se Albania e Israele non partono battuti. Alex McLeish sta mettendo insieme una squadra molto giovane e si è detto molto fiducioso sull’impatto che questi nuovi ragazzi possono dare alla nazionale.

Gruppo 2

La nazionale favorita per il Gruppo 2 è ovviamente la Grecia campione europeo nel 2004, ma l’Ungheria può anche fare la sorpresa, più che la Finlandia e l’Estonia che chiudono la composizione del gruppo. I magiari avevano nuovamente respirato l’antico prestigio a Euro 2016 dove vinsero il loro gruppo in cui c’erano anche i futuri vincitori del Portogallo, prima di essere eliminati dal Belgio.

Gruppo 3

La Slovenia e la Norvegia sono invece le favorite per il Gruppo 3, davanti alla Bulgaria con Cipro che naturalmente avrà il ruolo di estremo outsider.

Gruppo 4

Le previsioni dicono che la Serbia dovrebbe facilmente primeggiare nel Gruppo 4 dove si confronterà con Romania, Montenegro e Lituania. Le aquile bianche si sono ben disimpegnate all’ultimo mondiale, dove hanno battuto Costa Rica prima di arrendersi a Svizzera e Brasile.

Lega D

La nuova Lega D della UEFA Nations League sarà una bella occasione, per le nazionali di paesi più piccoli, di guadagnarsi la strada verso il successo. Come detto prima, in generale è tutto il concetto della Nations League ad essere stato concepito per rimpiazzare le amichevoli con match che hanno una posta importante in palio, in mezzo alle principali competizioni. Le squadre sono state divise in gruppi in base al ranking UEFA, con promozioni e retrocessioni che fanno parte del sistema globale.

La Lega D consta di 4 gruppi da 4 squadre ciascuno, con le vincitrici di ciascun Gruppo che si guadagneranno automaticamente l’accesso alla Lega C. Oltre a questo, le 4 nazioni vincitrici dei gruppi si scontreranno in un playoff da cui una di esse otterrà il pass per Euro 2020. Tale sistema dovrebbe garantire fascino e mordente ai match, perché con così poche partite ogni errore potrebbe risultare fatale.

Gruppo 1

Le quote antepost danno la Georgia come favorita in un Gruppo 1 che comprende anche Lettonia, Kazakistan e Andorra. I crociati non sono mai riusciti a qualificarsi per un mondiale o un europeo, ma durante le qualificazioni a Russia 2018 ha offerto alcune buone prestazioni.

Gruppo 2

Bielorussia e Lussemburgo si daranno battaglia per la leadership del Gruppo 2, insieme a Moldavia e la cenerentola San Marino. Nelle qualificazioni per Russia 2018 il Lussemburgo ha preso 4 punti su 6 alla Bielorussia, finendole davanti in classifica. Curioso notare come entrambe le nazionali abbiano pareggiato nei rispettivi match contro la Francia, futura vincitrice del mondiale.

Gruppo 3

Azerbijan e Kosovo guidano le quote antepost per il Gruppo 3, nel quale giocheranno anche Faroe e Malta.

Gruppo 4

Infine, la Macedonia è chiara favorita per il Gruppo 4 su Armenia Liecthenstein e Gibilterra.

(Visited 33 times, 1 visits today)