Tour de France 17° Tappa Bagnères de Luchon – Saint Lary Soulan, il pronostico, mercoledì 25 luglio 2018 ore ore 15.15

Il francese Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors) ha vinto per distacco la 16/a tappa del 105/o Tour de France, da Carcassonne a Bagnères de Luchon, di 218 chilometri. A 15 secondi da Alaphilippe sono giunti nell’ordine Gorka Izagirre, secondo, Alan Yates, terzo, Bauke Mollema, quarto, e Domenico Pozzovivo quinto.  Il gallese Geraint Thomas ha conservato la maglia gialla di leader della classifica generale della corsa a tappe francese. Thomas è giunto con un distacco di quasi nove minuti dal vincitore della tappa, il francese Alaphilippe, insieme con un gruppo che comprendeva tutti gli uomini di classifica

Bagnères de Luchon – Saint Lary Soulan presentazione:

 

Partenza: Bagnères de Luchon ore 15.15
Arrivo: Saint Lary Soulan ore 17.35 circa

Sprint intermedi: Loudenvielle km 27.5
Gpm: Montée de Peyragudes (1645 m-14.9 km-6.7%-1a cat.) km 15, Col de Val Louron Azet (1580 m-7.4 km-8.3%-1a cat.) km 37, Col du Portet (2215 m-16 km-8.7%-HC) km 65

La frazione più discussa e discutibile dell’intero Tour: una frazione in linea di 65 km è qualcosa di comune nelle categorie allievi o juniores. Vedere i più grandi specialisti al mondo battersi qui è sicuramente una scelta rischiosa e forse troppo spinta rispetto alla tendenza già prepotentemente in atto di ridurre il chilometraggio. Inoltre la partenza vedrà la novità (non certo auspicata) delle griglie in base al posizionamento in classifica. Si riparte da Bagnères de Luchon e immediatamente si sale sul Col de Peyresourde, a cui va aggiunta l’appendice dello strappo verso Peyragudes: in totale 15 km di ascesa al 6.7%, di fatto costanti tranne per tre brevi tratti di falsopiano. Già qualcuno qui rischia di andare in bambola. Dalla vetta 14 km fra discesa e falsopiano fino Génos, dove comincia il Col de Val Louron Azet, particolarmente duro nella fase iniziale: in totale 7.4 km all’8.3% che faranno selezione. Anche perché, dalla cima, mancano soli 28 km al traguardo, quasi la metà dei quali di discesa: a Vignec parte la salita conclusiva, inedita per il Tour, verso i 2215 metri del Col de Portet. Più che da Grande Boucle è una salita da Giro, con i suoi 16 km all’8.7% di pendenza media e un solo km, a metà ascesa, dove respirare al 5%. Numerosi i tornanti da affrontare prima di giungere all’arrivo. Tappa mini, possibili distacchi maxi. CICLOWEB

Bagnères de Luchon – Saint Lary Soulan il pronostico:

Che dire,dopo aver preso in pieno il pronostico di ieri, oggi è veramente complicato, 65 chilometri possono essere pochissimi ma durissimi, una sorta di cronometro collettiva. Scegliamo, con poca convinzione, la nostra rosa di cinque possibili protagonisti. Le quote sono per il vincenti a voi poi scegliere se giocare anche il piazzato. Il nostro favorito di oggi, pur con tutte le cautele del caso, è Geraint Thomas (GBR), la maglia gialla, a @5.50, poi Chris Froome (GBR) a @3.25 e Tom Dumoulin (NED) a @17.00. Le sorprese? Nairo Quintana (COL) a @13.00 e Mikel Landa (ESP) a @12.00

Registrati e Gioca su Bwin!
(Visited 20 times, 1 visits today)

1 COMMENT

Comments are closed.