Strepitoso Vettel, incubo Mercedes. Il tedesco precede l’altro pilota Mercedes mentre Hamilton sarà costretto a scattare solo dalla quattordicesima posizione a causa di un problema idraulico.

Le qualifiche che non t’aspetti del Gran Premio di Germania sorridono alla Ferrari e in particolare a Sebastian Vettel che conquista una bellissima pole position all’ultimo giro utile, battendo un ottimo Valtteri Bottas capace di tenere in alto le Stelle D’Argento nonostante la debacle del campione del mondo. Il compagno di scuderia inglese sarà costretto a scattare solo dalla quattordicesima posizione a causa di un problema idraulico che non gli ha premesso di partecipare alla Q2.

Buona la prova anche di Kimi Raikkonen che domani partirà dalla terza posizione davanti alla Red Bull di Max Verstappen, ancora lontana in termini di prestazioni dai due team di testa. In fondo alla griglia l’altro pilota della scuderia austriaca, Daniel Ricciardo, a causa dei 20 posti di penalità per aver sostituito la power unit. Una gara, quella sul circuito di Hockenheim, a soli cinquanta chilometri dalla città natale di Vettel, che ha tutta l’aria dell’occasione imperdibile per la Ferrari. Sul circuito di casa il ‘figlioccio’ di Schumacher, con già 8 punti di vantaggio in classifica su Hamilton, può dare una sterzata importante al campionato a suo favore. Vincendo domani, di fronte al sul pubblico, con il rivale così indietro e con problemi di motore e temperature, Vettel potrebbe davvero dare il segnale che il 2018 è l’anno giusto per riportare il Cavallino Rampante sul tetto del mondo. (ANSA)

Griglia di partenza del Gran Premio di Germania, undicesima prova del campionato del mondo di Formula 1:

1 Sebastian Vettel (Ger/Ferrari) 1’11”212
2 Valtteri Bottas (Fin/Mercedes) 1’11”416
3 Kimi Raikkonen (Fin/Ferrari) 1’11”547
4 Max Verstappen (Ola/Red Bull) 1’11”822
5 Kevin Magnussen (Dan/Haas) 1’12”200
6 Romain Grosjean (Fra/Haas) 1’12”544
7 Nico Hulkenberg (Ger/Renault) 1’12”560
8 Carlos Sainz (Spa/Renault) 1’12”692
9 Charles Leclerc (Spa/Saube) 1’12”717
10 Sergio Perez (Mes/Force India) 1’12”774
11 Fernando Alonso (Spa/McLaren) 1’13”657
12 Sergey Sirotkin (Rus/Williams) 1’13”702
13 Marcus Ericsson (Sve/Sauber) 1’13”736
14 Lewis Hamilton (Ing/Mercedes)**
15 Esteban Ocon (Fra/Force India) 1’13”720
16 Pierre Gasly (Fra/Toro Rosso) 1’13”749
17 Brendon Hartley (Nzl/Toro Rosso) 1’14”045
18 Lance Stroll (Can/Williams) 1’14”206
19 Stoffel Vandoorne (Bel/McLaren) 1’14”401
20 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault*

*Penalizzato di 20 posizioni per la sostituzione della Power
Unit;
**
Non ha partecipato alla Q2 a causa di un problema idraulico alla
sua Mercedes;

(Visited 7 times, 1 visits today)