Roma-Chievo 2-2: gli Highlights del match. Giallorossi durano un tempo, clivensi rischiano colpaccio al ’95. Di Francesco, ‘risultati così non fanno bene’

Il Bernabeu può attendere, ma il campionato anche. La Roma inciampa ancora e lo fa nel modo peggiore: dopo essere andata in doppio vantaggio e davanti ad una squadra non proprio trascendentale. Contro il Chievo finisce 2-2 ma la cosa peggiore non è tanto nel risultato, comunque pesante visto il ruolino di marcia di chi sta avanti in classifica, quanto nell’atteggiamento e nel modo. Oggi ai giallorossi serviva una prova convincente dopo il mezzo flop con l’Atalanta e la debacle di S.Siro e sembrava che le prodezze di El Shaarawy (10′) e di un redivivo Cristante (30′) bastassero a nascondere le lacune evidenti di una squadra oggi senza grinta, determinazione, carattere. Eppure, per scacciare le ombre di questo inizio stagione Di Francesco aveva deciso di abbandonare gli esperimenti e affidarsi al collaudato 4-3-3, approfittando anche dell’assenza dell’Amleto tattico Pastore. Per mezzora c’è riuscita.

 Di Francesco, risultati così non fanno bene – “Peccato, la squadra si era disimpegnata abbastanza bene: il difetto più grande in una partita così è pensare di non andarla a chiudere. Risultati così possono andare a ledere un po’ la capacità di questi ragazzi”. Eusebio Di Francesco non nasconde la delusione dopo il 2-2 della Roma che ha subito la rimonta del Chievo. “La squadra fa tanto gioco, sviluppa manovre di qualità, però poi in queste partite devi fare quattro cinque gol – ha sottolineato l’allenatore dei giallorosso, ai microfoni di Dazn -. Questo non è accaduto e tenuto in vita il Chievo”. E mercoledì c’è la Champions in casa del Real. “A Madrid questo non può accadere, bisogna ripartire da una grande fase difensiva”

 

(Visited 21 times, 1 visits today)