Formula Uno GP Giappone: il pronostico e dove vederla, Circuito di Suzuka, Suzuka (Jap) domenica 7 ottobre, ore 7:10

Negli anni ’90 e fino ai primi anni 2000 Suzuka era una delle ultime piste in calendario, nel Mondiale di F1. Da qualche anno il GP Giappone è collocato un po’ prima, ma riesce ugualmente a risultare spesso decisivo. E anche quest’anno potrebbe di fatto consegnare il titolo mondiale. Dipende da cosa riuscirà a combinare Lewis Hamilton, sempre più favorito un po’ per meriti suoi, un po’ per demeriti della Ferrari e di Vettel.

E proprio per le rosse Suzuka è una pista agrodolce, perché ad essa sono legati ricordi belli ma non solo. Suzuka è la pista su cui Michael Schumacher riportò la Rossa al titolo mondiale dopo 21 anni, nel 2000. Suzuka è però anche la pista in cui la Ferrari non riesce proprio più a vincere: nel 2004 (ancora con Schumacher) l’ultima volta.

Chissà che rabbia, per gli scommettitori che avevano puntato su Valtteri Bottas e si sono visti beffare dagli ordini di scuderia Mercedes. Infatti i bookmaker si sono cautelati e la quota di Hamilton è ancora più favorito a 1.80. Vettel, che qui ha vinto 4 volte, segue a 3.30. Bottas viene quotato stavolta 8.00, e sarebbe da appoggiare soprattutto nel caso di brutte qualifiche delle Ferrari. Con Vettel a distanza di sicurezza, la Mercedes potrebbe lasciare il via libera al suo secondo pilota. A 13.00, poi, c’è l’altro ferrarista Raikkonen.

Infine intriga sempre Max Verstappen. La Red Bull è sicuramente indietro rispetto a Mercedes e Ferrari, ma l’olandese vola e lo scorso anno chiuse al secondo posto proprio qui a Suzuka, insidiando Hamilton quasi fino al traguardo. A 15.00 si potrebbe puntare qualcosa anche su di lui.

SKY trasmetterà la gara in diretta mentre la differita andrà in onda su TV8

GP Giappone, cosa può succedere

L’altra volta si parlava di Vettel e dell’imperativo categorico di vincere 6 gare consecutive per sperare ancora nel mondiale. Invece in Russia ha vinto ancora Hamilton e le gare consecutive da vincere per Seb sono rimaste 5. Con il forte dubbio che non bastino, s’intende.

La Ferrari è caduta in una impronosticabile involuzione, dietro alle incertezze del suo primo pilota. Vettel non sembra proprio uno che crede ancora nei sogni di rimonta, anche se le apparenze potrebbero ingannare. La Ferrari ha portato a Suzuka 20 treni di SuperSoft, una scelta piuttosto spregiudicata e che sa di “all in”.

Qualora le cose si mettessero male già in qualifica, la Mercedes potrebbe anche decidere di far riscuotere a Bottas il credito maturato nelle ultime gare, quando ha fatto il vero e proprio mastino per proteggere Hamilton. In particolare in Russia, quando gli è stato imposto di scansarsi per far passare il compagno. Di un’evoluzione delle cose sfavorevole alla Ferrari potrebbe avvantaggiarsi però anche Max Verstappen, grande protagonista della seconda parte di questa stagione.

(Visited 14 times, 1 visits today)